POESIE - SICILIA
Nun v'affannati genti
Il poeta, attraverso questi versi di carattere meramente sociale, esorta la gente a non arricchire in maniera disonesta le proprie tasche, poiché così facendo essi svuoterebbero l'anima.
Dialetto: Sicilia

Nun v'affannati genti
Nun v'affannati genti
a guadagnari sempri
chiossà ‘nni sta terra,
inchijennu li sacchetti
ma sbacantannu l’arma.

Lu specchiu è miegliu
d’ogni oru e argentu.


Traduzione in italiano

Non v'affannate gente
Non v'affannate gente
a guadagnare sempre
di più in questa terra,
riempiendo le tasche
ma svuotando l’anima.

Lo specchio è meglio
d’ogni oro e argento.

Racconto inviato da: Calogero Miceli (Gero)