POESIE - PUGLIA
Tramòntu
All’immagine unificante del fenomeno naturale si contrappone quella divisa della nostra umanità che, in attesa di una metaforica alba, rischia, nello squallore del suo metaforico tramonto, di precludersi perfino la possibilità di emozionarsi di fronte a quello vero.
Dialetto: Puglia

Tramòntu
Lu sole sta sscende 'mmienzu mmare
e cull’urtima luce ca è rrimasta
lu cielu ti culuri sta si ‘mpasta
e mmille sfumature sape fare.

Ti la macchia sta bbene ‘nnu profumu
e 'mbiscatu cu ll’umitu ca ‘mpeddha,
cu quiddhu ti la frasca e la murteddha,
lu ‘ndore sta ssi sente ti lu tumu.

Cusì questa sciurnata si nd’è ssciuta,
lu sole cu nnui già s’è ccurcatu
e cu ll’addhi nel frattempu sta ssi azza;

piccè st’umanità è cusì spartuta,
lu core nuèsciu ggh’è cusì malatu
e tanta tiscraziata questa razza?



Traduzione in italiano

Tramonto
Il sole sta tramontando nel mare
e con l’ultima luce che è rimasta
il cielo si sta impastando di colori
e sa creare mille sfumature.

Dalla macchia sta venendo un profumo
e mischiato con l’umido che sale,
con quello della frasca e della mortella
si sta sentendo l’odore del timo.

Così questa giornata se ne è andata,
il sole con noi già si è coricato
e con gli altri nel frattempo si sta levando;

perché quest’umanità è così divisa,
il cuore nostro è così malato
e tanto disgraziata questa razza?


Racconto inviato da: Armando Polito