POESIE - FRIULI VENEZIA GIULIA
E vivi s ti vol restar vivente...
Poesia in veneziano del grande poeta scomparso qualche anno orsono.
Dialetto: Friuli Venezia Giulia

E vivi s ti vol restar vivente...
E vivi se ti vol restar vivente,
e va sui prà dei fiori e erbe basa,
e verità precluse a ti ti aceta.
Va, camina, ora, varda farse el mondo
al disegnar coreto o divin modo.
State a la bona indove ride el tuto,
godite el fresco e godite l'arsore.
No credar d'essar solo, tuto vive,
canta e rissona sona e ti ricanta.
Quel che distribuisse el sa le parte.
Da su' sta mura buta tuta l'ua
susà furà sugà scura de ave.







Traduzione in italiano

E vivi se vuoi restar vivente...
E vivi se vuoi restar vivente,
e vai sui prati dei fiori ed erbe bacia,
e verità a te precluse tu accetta.
Va, cammina, prega, guarda farsi il mondo
al disegnare corretto o divin modo.
Rimani tranquillo dove ride il tutto,
goditi il fresco e goditi l'arsura.
Non credere d'esser solo, tutto vive,
canta e risuona suona e ti ricanta.
Quel che distribuisce sa le parti.
Dall'alto di questo muro butta tutta l'uva
succhiata, rubata, asciugata, scura d'api.




Racconto inviato da: Eugenio Tomiolo