POESIE - TRENTINO ALTO ADIGE
sol...
l’autunno mi fa ricordare i vecchi… lasciati soli
Dialetto: Trentino Alto Adige

sol...
sgócia pašión la dasa
color de aotùn, ‘mbombì
giasega ‘l bosc’ tut miz

föie, flanèle al sòn zedióse
pirla sul vènt smaniós
tèndre sqoèrge la tèra

lagrima ‘l sol carùgen
rasa de istà che paša
sésla ‘ndel nùgol torc

cèta, pòlsa la val
strachi i avézi i dorme
nivi svöidadi, suti

e ‘n omenét sentà
fuma ‘l sò canchen tebi
bróa ‘l fogolàr, menèstra




Traduzione in italiano

solo
gocciola passioni la rasca di pino
colore d'autunno, gonfio
"ribolle" il bosco turgido

foglie, fianelle al sonno indispettite
girano sul vento bramose
dolcemente ricoprono la terra

una lacrima dal sole sgrigiato
resina di un estate che passa
falce sulle nuvole umide

silenziosa, riposa la valle
stanchi dormono gli abeti
nidi vuoti, asciutti

ed un ometto seduto
fuma la sua pipa tiepida
bollente il focolare, zuppa

Racconto inviato da: Giuliano Natali (Diaolin)