POESIE - VENETO
'A CREASSION DE 'L TENPO
Il Padreterno crea il mondo, bello, perfetto, ma immobile. Quando decide che ogni cosa si muova e abbia un princio e una fine, ha creato anche il tempo.
Dialetto: Veneto

'A CREASSION DE 'L TENPO
El Patreterno, stufo ormai del gnente,
se pensa d'inventar l'universo.
In do e do quatro, sistemà 'e ultime
stée, l'opara intiera xe finia,
in ogni so canton cussì perfeta,
che Lu stesso se ferma a vardarla.
Ma presto conto el se rende che imobie
xe tuto, come fusse na statua
de quel brao Micheangeo vegnùo dopo;
e, dato che Lu vol e pol far mejo,
ghe pensa un pochetin e, sodisfato,
el dise: "Ogni roba ea se mova,
ogni omo e animae nassa e mora:
da sto momento el tenpo go crà!"



Traduzione in italiano

LA CREAZIONE DEL TEMPO
Il Padreterno, stanco ormai del nulla,
decide d'inventare l'universo.
In due e due quattro, sistemate le ultime
stelle, l'opera intera è finita,
in ogni dove così perfetta,
che Egli stesso se ferma ad ammirarla.
Ma presto si rende conto che immobile
è tutto, come si trattasse di una statua
di quel bravo Michelangelo venuto dopo;
e, dato che Egli vuole e può far meglio,
ci pensa un pochino e, soddisfatto,
dice: "Ogni cosa si muova,
ogni uomo e animale nasca e muoia:
da questo momento il tempo ho creato!"


Racconto inviato da: Attilio Scremin