POESIE - LIGURIA
Cantu du mô

Dialetto: Liguria

Cantu du mô
A pösu l’oêggia
sciù i schêuggi e l’unda
a sèntu che sutta
a intra cun bucca
duçe, prufunda:
cantu de mô.


A testa ciù issòla
da questu cantò
d’âegue tra-e prïe:
pè sempre restò
chin survia a poexïa
che a sgruggia da l’unda
che–a denta tra-i schêuggi




Traduzione in italiano

Canto del mare
Poso l’orecchio (=oêggia)
sugli scogli (=schêuggi) e l’onda
sento che sotto
entra con voce (=bucca)
dolce e profonda; canto del mare.

Oh! Non alzare (=issòla) più la testa
da questo cantare
dell’acque (=âegua) tra le pietre (=prïe):
per sempre restare
chino (=chin) sulla (=survia) poesia
che sgorga (=sgruggia) dall’onda
che la addenta (=denta) tra gli scogli


Racconto inviato da: Luigi Panero da Leua