POESIE - LIGURIA
Cöse amîghe

Dialetto: Liguria

Cöse amîghe
Prestu l’è nêutte
cö-a lûna pè-ö çê.

E-in questa stradetta
d’umbra i giganti
e gusse d’argentu
da-i rami pendenti,
sciù l’erbe cianzenti
sciù e prïe,
sciù tuttu d’inturnu
descôsu a vegnò,
e sulu cun mì,
in questu paesaggiu
de nêutte inghêuggiu:
m’è amiga a stradetta,
e-a lûna m’è amïga.


Traduzione in italiano

Cose amiche
Rapidamente (=prestu) è notte
con la luna per il cielo.

E in questa stradina
di ombre giganti,
e gocce d’argento
dai rami pendenti,
sulle erbe piangenti (=cianzenti)
sulle pietre,
su tutto l’intorno
di nascosto (=descôsù) verrò,
e solo con me stesso,
in questo paesaggio
avvolto (=inghêuggiu) dalla notte:
mi è amica la stradina
e la luna mi è amica.

Racconto inviato da: Luigi Panero da Leua