POESIE - CALABRIA
U' brindisi

Dialetto: Calabria

U' brindisi
Non sugnu uomu 'e pinna nè poeta
e dicu, mancu letteratu sugnu,
però non sugnu mancu analfabeta
e a tutti vui 'stu scrittu mia vi dugnu

Io scrivu pe' scrivìra e vi lu dicu,
de chidhu chi mi capìta ogni juornu,
io sientu ca pe' vui su grand'amìcu
e'ncùnu e vui mi cerca si non tuornu.

Ma io vi ciercu puru e lu sapìti,
vidìti ca vi trattu cu' l'inguànti,
e prima ca de cca vi 'nda fujìti
trusciàmu allegramente tutti quanti.-


Traduzione in italiano

Il brindisi
Non sono uomo di penna nè un poeta
e dico, manco letterato sono,
però non sono manco analfabeta
e a tutti voi 'sto scritto mio vi dono.

Io scrivo per scrivere e ve lo dico,
di quello che mi capita ogni giorno,
io sento che per voi son grand'amico
e qualcun di voi mi cerca se non torno.

Ma io vi cerco pure e lo sapete,
vedete che vi tratto con i guanti,
e prima che da qui ve ne fuggite
brindiamo allegramente tutti quanti.

Racconto inviato da: Pasqualino Carchedi/48