POESIE - LIGURIA
U mattettin de in tempu russu

Dialetto: Liguria

U mattettin de in tempu russu
Dunde a sun mì
mattetin de in tempu russu?

Spersu foscia
in tâera d’andâeti mâe giurni
e setton sciù de i-na prïa
de in rian troppu quetu de riva.

E-a mïu fiurì
narcisi gianchi, a sciami,
tantu che nêutte a nasce.

Ma d’impruvvisu
malinconia me piggia
e-a cianzu, a cianzu,
chissà poi perché….








Traduzione in italiano

Il fanciullino di un tempo giovanile
Dove sono io
fanciullino (=mattetin) di un tempo giovanile (=russsu)?

Sperduto forse
nella terra (=tâera) dei miei trascorsi (=andâeti) giorni
e seduto (=setton) su di una pietra (=pria)
di un torrentello (=rian) troppo tranquillo lunga la riva.

E guardo fiorire
i narcisi bianchi, a sciami,
intanto che la notte nasce.

Ma d’improvviso
malinconia mi assale (=piggia)
e piango, piango,- chissà poi perché…


Racconto inviato da: Luigi Panero de Leua