POESIE - LAZIO
Pe' un romano de Frosinone

Dialetto: Lazio

Pe' un romano de Frosinone
Ciài rallegrato co’ la tua canzone:
“Basta avè la salute e scarpe bòne..
poi girà tutto er mònno…” ce cantavi..
cor bonumore er còr ce rigalavi!

Hai dato vita a tanti perzonaggi
umili in fònno, ma puro tanto saggi
perché de certo tu nun recitavi
ma devanti a lo schermo ce parlavi.

Così, co’ la tua umile saggezza
hai rallegrato la mia giuvinezza!
E mò..te ne sei annàto puro tu!
A Nino! Dimme..chi ce rimane più?


Traduzione in italiano

Per un romano di Frosinone
Ci hai rallegrato con la tua canzone:
"Basta avè la salute e scarpe bòne..
poi girà tutto er mònno.." ci cantavi...
con il buonumore ci regalavi il tuo cuore!

Hai dato vita a tanti personaggi
in fondo umili, ma saggi
perchè tu non recitavi
ma semplicemente parlavi davanti alle telecamere.

Così..con la tua umiltà e saggezza
hai rallegrato la mia giovinezza!
E adesso.. anche tu sei andato via!
Nino! dimmi.. chi resta con noi?

Racconto inviato da: paola durantini