POESIE - LOMBARDIA
Una nivula sfiziusa
La notte di Natale: un cesto con un bimbo attraversa il cielo attaccato a una stella.
Dialetto: Lombardia

Una nivula sfiziusa
'Na ragnera bianca e grisa
cuntra ul negar di muntagn
la faseva da camisa
('mè ul da föra dun cavagn),
a 'na nivula sfiziusa
ca girava par ul ceel
'mè la vesta d'una tusa
traia in aria istess dun véel.

Un cavagn cumè 'na stela
Al cureva in du la nott,
e'l strüsava dre 'na cua
ca scaldava un Fiulin biott…

Un Bambiin l'eva nassüü…
sü la tera, in d'un cavagn…
Cal pareva una ragnera…
e al faseva da da camisa
a una nivula sfiziusa
sú la scima di muntagn!



Traduzione in italiano

Una nuvola sfiziosa -
Una ragnatela bianca e grigia
contro il nero delle montagne
faceva da camicia
(come il di fuori di una cesto),
a una nuvola birichina
che girava per il cielo
simile a una veste di una ragazza
buttata in aria come fosse un velo.

Un cesto attaccato a una stella,
perso su, nello scuro della notte,
che si trascinava una coda
che scaldava un bimbo nudo.

Il Bambino era nato…
sulla terra in un cesto…
che sembrava una ragnatela
e faceva da camicia
a una nuvola sfiziosa
sulla cima delle montagne!


Racconto inviato da: Paolo Pozzi