POESIE - CALABRIA
Ggiocàttulu rruttu
Il termine "trimurti” è qui usato in senso ironico-satirico. L’induismo e la religione non c’entrano! (sonetto inedito in dialetto reggino)
Dialetto: Calabria

Ggiocàttulu rruttu
C”a pulìtica “Nzurtu si mmi nzurti”
a ‘stu Paìsi ‘u rridduciru ô sbandu
e nnu’ subbimu veri e ppròpii furti
senza capiri mancu comu e qquandu.
‘O cetu mèdiu ‘u stannu massacrandu
ch’i bbeddi frasi e ccuntìnui cunzurti.
È ttantu tempu ch’eu mi rumandu
si nnon è tutta curpa... d”a "trimurti”.
A ffùria ‘i tullirari e rrimandari
tuttu e ppirfinu lu cuntràriu ‘i tutttu,
pèggiu no’ ndi putiva capitari!
È ccomu nu ggiocàttulu ch’è rruttu,
l’Italia, non putimu cchiù gghjucàri.
Sì, l’avveniri si pruspetta bbruttu.
(2010)




Traduzione in italiano

Giocattolo rotto
Con la politica “Insulto se m’insulti”
questo Paese l’hanno ridotto allo sbando
e noi subiamo veri e propri furti
senza neanche capire come e quando.
Il ceto medio lo stanno massacrando
con le belle frasi e continui consulti.
È tanto tempo ch’io mi domando
se non è tutta colpa... della "trimurti”.
A furia di tollerare e rimandare
tutto e perfino il contrario di tuttto,
peggio non ci poteva capitare!
È come un giocattolo ch’è rotto,
l’Italia, non possiamo più giocare.
Sì, l’avvenire si prospetta brutto.
(2010)



Racconto inviato da: MAMUNI