POESIE - CALABRIA
Sicundu vui…
Fra non molto la Scienza scoprirà che nel Cosmo esistono esseri viventi diversi da noi ma molto più evoluti. (Sonetto inedito in lingua calabro-reggina)
Dialetto: Calabria

Sicundu vui…
Sicundu vui u Cosmu fu ccrïatu
cu vvita sulamenti supr’a’ Terra
rricca di sciuri e vvirdi comu serra?
Sulu u nosrru pianeta è abbitatu?!

Bbasta un raggiunamentu terra terra:
è ccertu, puru si nnon è provatu,
ch’esisti l’Universu scunfinatu,
‘ùndi, sambatti, non si fannu ‘a vèrra.

‘Ùndi esìstunu èssiri viventi
cu qquattr’òcchj e nnon dui, qualità
pi ddiscèrniri megghiu nt”o prisenti.

‘Ùndi, forsi, nc’è ssulidarïità,
si campa senza bbucca e ssenza renti
pi nnon “diri” e “mmangiari” quantu ccà!

(13-11-2010)




Traduzione in italiano

Secondo voi…
Secondo voi il Cosmo fu creato
con vita solamente sulla Terra
ricca di fiori e verde come serra?
Solo il nostro pianeta è abitato?!

Basta un ragionamento terra terra:
è certo, pure se non è provato,
ch’esiste l’Universo sconfinato,
dove, forse, non si fanno la guerra.

Dove esistono esseri viventi
con quattr’occhi e non due, qualità
per discernere meglio nel presente.

Dove, forse, c’è solidarietà,
si campa senza bocca e senza denti
per non “dire” e “mangiare” quanto qua!

(13-11-2010)



Racconto inviato da: MAMUNI