POESIE - SICILIA
A frauledda
Dedicato a mia moglie Angela in occasione del nostro venticinquesimo anno di matrimonio
Dialetto: Sicilia

A frauledda
A frauledda
Ti voi mettiri ccu’ mia ? Ti spiai
Tu mi ricisti “si ,ppi mia va beni”
All’indomani a scola t’accuntrai
E vassanuti ‘ndisi li sireni.
Eri picciridda, avevi siricianni
Po’ me cori , eri gia’ na cosa ranni.

Giuiuzza ruci zuccarata fina
Dda frauledda u meritu ci ll’avi
Vistuta i jancu eri dda matina
Davanti a Diu amuri mi giuravi.
Du angileddi poi mittisti o munnu
Chissu’ beddi, macari mi cunfunnu.

La storia nostra vogghiu paraunari
All’universu ‘nmmensu scunfinatu.
Senza tia nun sapissi comu fari
Mi sintissi sulu, abbannunatu.
L’amuri miu pi tia nun si cunteni
Cchiu’tempu passa,cchiu’ti vogghiu beni.




Traduzione in italiano

la fragoletta
la fragoletta
ti vuoi mettere con me? ti chiesi
ti mi dicesti "si per me va bene
l'indomani t'incontrai a scuola
e baciandoti sentii le sirene
eri piccolina , avevi 16 anni
per il mio cuore eri gia qualcosa di grande

gioia dolce zuccherata raffinata
il merito e' di quella fragoletta
vestita di bianco eri quella mattina
davanti a Dio mi giuravi amore
due angioletti poi hai messo al mondo
che sono belli, perfino mi confondo

voglio paragonare la nostra storia
all'universo immenso , sconfinato
senza di te non saprei come fare
mi sentirei solo , abbandonato
l'amore mio per te e' incontenibile
piu' tempo passa, piu' ti voglio bene

Racconto inviato da: vito giallongo