POESIE - FRIULI VENEZIA GIULIA
Foie
Parla del ciclo delle foglie di un albero
Dialetto: Friuli Venezia Giulia

Foie
Dindula 'na foia
ta 'nalbaro crot,
un reful de bora
la staca ta un bot,

e apian, ninsulando
se posa par tera
finindo 'l so ziro
inizià a primavera.

Cussì mare tera
la foia la inbrassa,
apian la cunsuma
e più no i la lassa.

Co' riva la verta
la foia, ormai zita
nudrisse la tera:
fa rinassar la vita.


Traduzione in italiano

foglie
Dondola una foglia
su n'albero spoglio,
un refolo di bora
lo stacca di botto,

e lentamente, dondolando
si posa per terra
terminando il suo giro
iniziato a primavera.

Così madre terra
abbraccia la foglia,
lentamente la consuma
e più non la lascia.

Quando arriva la primavera
la foglia, oramai silente,
nutre la terra:
fa rinascere la vita.

Racconto inviato da: Franco Fabris