POESIE - LAZIO
Punti de vista
Siamo sicuri della teoria dell'evoluzione? C'è chi la pensa diversamente.
Dialetto: Lazio

Punti de vista
Annava in giro pe tutto ‘r monno
da casa sua a lo sprofonno,
era un pensatore stravagante
studiava ommini, animali e piante

Un giorno l’ucelletti, l’acciuga,
‘n artro l’iguana, la tartaruga,
un giorno le bufale , le cavalle,
‘n artro le begonie e le betulle.

In una schicchera d’esartazzione
sputò fori la teoria de l’evoluzzione
e se convinse co ‘n atto de fede
ch’ogni spece viè da quella che la precede

Sembrava allora na bestemmia
l’omo inghingherato vià da la scimmia
mò chi va a raccontà sta fiabba
che semo tutti fiji de l’amebba?

Da l’arto niscosto su de ‘n arbero
no scimmione ch’era curioso,
e su sta teoria assai dubbioso,
volle fa puro lui lo scrupoloso

e guardanno da lontano
se mise a osservà st’essere umano
così avanzato e progredito
ma quanno è buio se nisconne dietro ‘n dito

Annotò tutto quanto su un taccuino
er progresso , la vita nostra e sto casino
che si pe' noi è normale
chi ssà a lui come j’appare

Puro lo scimmione dopo tutta st’osservazzione
ebbe a la fine un lampo d’illuminazzione
sto collega mio umano è ito certo fori binario
st’evoluzzione ecco come che funziona: ar contrario.







Traduzione in italiano

Punti di vista
Girava per tutto il mondo
da casa sua fino alle estremità,
era un pensatore stravagante
studiava uomini, animali e piante.

Un giorno gli uccelli, l'acciuga,
un altro l'iguana, la tartaruga,
un giorno le bufale, le cavalle,
un altro le begonie e le betulle.

In un lampo di esaltazione
escogitò la teoria dell'evoluzione
e si convinse con un atto di fede
che ogni specie proviene da quella che la precede.

Sembrava allora una bestemmia
l'uomo raffinato viene dalla scimmia
adesso chi racconterà la fiaba
che l'uomo viene alla fine dall'ameba?

Dall'alto nascosto su di un albero
uno scimmione curioso
su questa teoria assai dubbioso
volle fare anche lui lo scupoloso

e guardando da lontano
cominciò ad osservare questo essere umano
così avanzato e progredito
ma al buio esibisce le sue debolezze.

Annotò tutto quanto su un taccuino
il progresso, la nostra vita e questa confusione
che se per noi è normale
chissà a lui come appare.

Anche lo scimmione dopo tutta questa osservazione
ebbe alla fine un lampo d'illuminazione
questo mio collega umano è andato certo fuori binario
questa evoluzione eccom come funziona: al contrario.

Racconto inviato da: paolo di cristofaro