POESIE - CALABRIA
"'U scenariu"
Quando vado a pescare, vedere l' Etna con un mare così calmo e il cielo così limpido, che cos'e' se non una meraviglia? https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10203801909583462&set=a.1031852951850.2005508.1091181373&type=1&theater
Dialetto: Calabria

"'U scenariu"
Mi russigghjiu cusì bacuccu
Sub’ tu restu ‘i stuccu
Assai assai graditu scenariu
Quandu si apri ‘stu sipariu

Munguriusu spessu è ‘u mari
‘U ventu sulu ‘u poti carmari
Munguriusi pocu simu nui
Ch’ unu resta e l’athru fui

Spessu chi parra ‘u sentu
Sgarratu ‘nt’ a facci d’ u ventu
Apr’ assai ‘i me’ sentimenti
Chistu vogghjiu athru nenti

Si l’unda è mancanti
Piscari è rilassanti
Se tantu è ‘u piscatu
Su’ cuntentu e furtunatu


Traduzione in italiano

"Lo scenario"
Mi sveglio tanto sfasato
Subito resto trasecolato
Graditissimo scenario
Quando si apre questo sipario

Si lamenta spesso il mare
Il vento solo lo può calmare
Poco lagnosi noi siamo
Perché insieme mai lottiamo

Spesso che parla lo sento
Sferzato in viso dal vento
Mi apre tantissimo la mente
Questo voglio altro niente

Se l’onda è mancante
Pescare è rilassante
Se tanto è il pescato
Son felice e fortunato

Racconto inviato da: Lillo Sergi da Melito P.S.(RC)