POESIE - CALABRIA
"Pacciu sicuru"
La pazzia...motivata o non motivata...mistero della fragile mente umana che porta appunto a questi incomprensibili gesti...
Dialetto: Calabria

"Pacciu sicuru"
Shrana parola a paccìa
S ora a pronunciamu
Non pari sul' a mmìa
Bonu allura nui non jamu

S era stu pilota pacciu
Tutti pi fissa s i pigghjiàu
Comi fici eu non sacciu
Bonu certu u camuffàu

Cchjiù non cè meravigghjia
Pacci tanti ndi passaru
Nti stu mundu in parapigghjia
Cu rabbia poi i massacraru

Forsi assai nnamuratu
Problemi ch a so zita si procuràu
D u lavuru poi shressatu
'Sta malvagia cosa realizzàu

Sòcriti na verità a scrivìu
Eu sacciu chi non sacciu
Su gnoranti e non mi pinìu
Chiddhu sicuru era n pacciu

Si veru è chiddu chi dinnu
S era pacciu è giustificatu
S i famigghji u malidinnu
Dirittu certu e motivatu


Traduzione in italiano

"Pazzo certo"
Parola strana la pazzia
Se adesso la pronunciamo
Non sembra solo a me
Allora bene non andiamo

S era pazzo questo pilota
Proprio tutti ha ingannato
Come ha fatto io no so
Certo ben lha mascherato

Più non c' è meraviglia
Tanti pazzi ci son stati
In questo mondo in parapiglia
Con sdegno poi l han trucidati

Forse molto innamorato
Con la sua donna problemi ha avuto
Dal lavoro poi stressato
Questo immane gesto ha compiuto

Socrate una verità ha scritto
Io so che non lo so
Son ignorante e allor lo so
Quello certo era un pazzo

S' è vero quel che dicono
S era pazzo è giustificato
Se le famiglie lo maledicono
Motivo giusto e incontrastato

Racconto inviato da: Lillo Sergi da Melito P.S.(RC)