POESIE - VENETO
STEE
Desiderio di riflettere e di raccogliere delle stelle.
Dialetto: Veneto

STEE
Stanonte 'ndarò fora
s-ciarirme on poco 'e idée
col desiderio grando
de torme on fià de stée.

Ma tra costelassioni,
galassie ed astri sconti
me serve on matematico
par farme quatro conti:

che se una anca 'a costasse
on centesimo o 'a metà,
è xé talmente tante
che on omo nol ghe 'a fa.

Me fermarò fin l'alba,
co 'e taca a vegner bianche:
e allora, saro mato,
ma 'e togo tute quante.

E dopo sarò povaro,
'ndarò anca in falimento,
ma son paron de tute
'e stée del firmamento.




Traduzione in italiano

STELLE
Questa notte uscirò
a schiarirmi un po' le idee
con il desiderio grande
di prendermi alcune stelle.

Ma tra costellazioni,
galassie ed astri nascosti
ho bisogno di un matematico
per farmi quattro conti:

che se una anche costasse
un solo centesimo o la metà
sono talmente tante
che un uomo da solo non potrebbe.

Attenderò l'alba,
quando cominciano a diventare bianche,
e allora, sarò pazzo,
ma le prendo tutte.

E dopo sarò povero,
andrò anche in fallimento,
ma sono padrone di tutte
le stelle del firmamento.

Racconto inviato da: sergio giovanni mocellin