POESIE - CALABRIA
"Billizzi 'mpressionanti"
28 Giugno 2015.Come sempre, quando vado a pescare vicino casa mia, ho la fortuna di assistere ad uno spettacolo per gli occhi che mi lascia a dir poco senza fiato. Vedere in un colpo solo sia a sinistra l'Etna, spesso fumante, sia a destra "La Rocca di Pendettatilo", con la sua storia quasi millenaria, garantisco che come spettacolo non è secondo a nessun altro...
Dialetto: Calabria

"Billizzi 'mpressionanti"
Bella piscata stamatina
'Ccarizzatu ‘i 'n’ aria cusì fina
'U venticeddhu 'i mari
Duci piaciva rinfhriscari

Mungibeddhu luccicava
L’ occhji mi ‘ccecava
A ‘mmucciateddha jucava
Arretu e nuvuli s’ mmucciava

Varda e parra pocu
Si parra jetta focu
'I sempri varda cu’ cura
Pintidattilu 'a muntagna scura

Cusì l’occhji mi ricriaru
'I pinzeri m’ ccupparu
'Sti billizzi ‘mprissionanti
Com' e tassi cusì pisanti


Traduzione in italiano

"Bellezze sconcertanti"
Stamattina bella pescata
Accarezzato da un’aria così delicata
La brezza di mare
Dolcemente piaceva rinfrescare

L'Etna brillava
Gli occhi m'abbagliava
A nascondino giocava
Dietro le nuvole si celava

Guarda e parla poco
Se parla lancia fuoco
Da sempre osserva con cura
Pentedattilo la montagna scura

Cosi gli occhi mi han deliziato
I pensieri m'han oscurato
Queste bellezze sconcertanti
Come le tasse così pesanti

Racconto inviato da: Lillo Sergi da Melito P.S.(RC)