POESIE - CALABRIA
"Luna 'ccecanti"
14.11.2015 Questi versi mi ricordano uno dei tanti momenti belli e suggestivi quando m' incontravo con la mia ragazza (adesso mia moglie)e questo succedeva spesso in spiaggia e d'estate.
Dialetto: Calabria

"Luna 'ccecanti"
Era l’aria bella e fina
Vacanti ‘a spiaggia lacrimava
‘A luna janca e china
L’occhji m’ ccecava

Bagnata ‘a rina m’ nghiacciava
Lisci l’ undi sbattìvunu
Ddhù frischiceddhu m’ncarizzava
L’ occhji cchjiù non si japrìvunu

Mi ripigghjiava e ti vidiva
Bella com’ o suli mi ridivi i luntanu
Palpitandu ‘u cori s’ nd’ jva
Vers’ a luna janca chjianu chjianu


Traduzione in italiano

"Luna abbagliante"
Era l’aria deliziosa
Vuota la spiaggia lacrimava
La luna bianca e piena
Gli occhi m’ accecava

Mi congelava la sabbia bagnata
Lentamente le onde sbattevano
Quella brezza m’accarezzava
Gli occhi più non si schiudevano

Rinvenivo e ti vedevo
Splendida mi sorridevi da lontano
Palpitando il cuore s’ innalzava
Verso la luna bianca piano piano

Racconto inviato da: Lillo Sergi da Melito P.S.(RC)