POESIE - CALABRIA
"Fhrischiceddhu amicu"
09 gennaio 2016- Come mi capitava...e mi capita spesso...pensavo alla mia bella (ora mia moglie) e farlo al mare mentre pescavo davanti a quella meraviglia che è l' Etna quando si staglia imponente davanti agli occhi, con quella arietta salmastra che ti sferza il viso, era ed è proprio un' emozione che ti rimane indelebile nella mente.
Dialetto: Calabria

"Fhrischiceddhu amicu"
Cu' n mari bbellu piscava
Cu' n sàrucu luttava
Mungibeddhu i iancu pittatu
Mi dassava sbarruatu

Pinzaví a ttia cusì delicata
Com' a iddhu i tutt' amata
Com' a ttia m 'ncantava
'Prrufittandu 'u pisci s' a filava

'I iurnati passunu e ti penzu
'A me' vita dandu 'n senzu
Spirandu ch' n fhrischiceddhu duci
Mi hjiuhji' a bbillizza d' a to' vuci


Traduzione in italiano

"Brezza amica"
Con un bel mare pescavo
Con un sarago lottavo
Lí Etna di bianco colorato
Mi lasciava frastornato

Pensavo a te delicata
Comí esso da tutti amata
Come te mí ammaliava
Approfittando il pesce scappava

Le giornate passano e ti penso
Alla mia vita dando un senso
Sperando che una dolcissima brezza
Della tua voce mi soffi la bellezza

Racconto inviato da: Lillo Sergi di Melito P.S.(RC)