POESIE - CALABRIA
Visoni maggica
12 febbraio 2016. Anche questo scenario spesso mi capitava quando mi dovevo vedere con la mia ragazza sul lungomare della mia città... Forse è banale dirlo ma la luna piena che illuminava a giorno tutta la spiaggia, mentre l' aspettavo, mi ha lasciato un bel ricordo...a dir poco...magico
Dialetto: Calabria

Visoni maggica
Era l’aria bbella fina
'A spiaggia vacanti lacrimava
‘A luna janca e china
L’occhji propriu m’ ccecava

‘A rina umida m’ nghiacciava
Lenti l’ undi sbattìvunu
'U fhrischiceddhu m’ ncarizzava
L’ occhji cchjiù non si japrìvunu

Mi ripigghjiava e ti vidiva
Bbella com’ o suli i luntanu
Palpitandu ‘u cori s’ nd’ jva
Vers’ a luna janca chjianu chjianu


Traduzione in italiano

Visione magica
Era l’aria assai deliziosa
La spiaggia vuota lacrimava
La luna bianca e piena
Gli occhi proprio m’ accecava

La sabbia umida mi congelava
Lentamente le onde sbattevano
La lieve brezza m’accarezzava
Gli occhi più non si schiudevano

Rinvenivo e ti vedevo
Bella come il sole da lontano
Palpitando il cuore s’ innalzava
Verso la luna bianca piano piano

Racconto inviato da: Lillo Sergi di Melito P.S. (RC