POESIE - UMBRIA
La Borsa e la Vita
Siamo schiavi e succubi dell'andamento delle Borse. Ma noi non siamo convinti che la vera felicità dipenda dal settore finanziario! e' un inganno!
Dialetto: Umbria

La Borsa e la Vita
Fra l’impicci e l’imbroji
fra l’euri e li dollari,tiritì e tirità
er témpo passa e… a di’ la verità
sempre pégghjo vène arrètro!
Dicono che la borsa de li sòrdi
comànna l’economia e er mónno intero!
Tòcca cretéce perdèro?
Se ogghj va àrda ,noântre ardémo sù
se domane arvà ghjù
ce vène er malumore
e ‘n artiràmo più le zampe pe’ arghìssù!
C’jà corba tutto lìa
che tène ‘ntrappolato er bónumore de la ghjente
e ce vène la melanconia,
sarvàméce da ’stu frangente
e da ‘sta spicùlazzjone ,còcchj mîa!
‘mmó s’è argìràta ‘nché la filosofia
e ‘nsé capisce più quèlle
te fónno crete che
più la borsa è grossa e piena e più la vita è bella!
Ma va’!



Traduzione in italiano

La Borsa e la Vita
Fra i problemi e gli avvenimenti,fra l'Euro ,il Dollaro ,e sì e no,il tempo passa e per la verità sembra che la situazione generale peggiori sempre!
Si dice che l'andamento della Borsa orienti l'andamento del Mondo
Ci dobbiamo proprio credere?
Se oggi si alza l'indice ,noi riprendiamo fiducia nella vita,
se domani si abbassa l'indice della Borsa ,ci viene il malessere e non riusciamo a trascinare il passo per ritornare sù di morale,.Ci dobbiamo salvare da tutto ciò,miei cari!
Oggi è cambiata anche la filosofia e c'è molta confusione mentale,vogliono farci credere che la felicità della vita,dipenda dalla quantità di denaro che hai nella borsa! Ma va' (ma che dici?)

Racconto inviato da: Cesira Nardi