RACCONTI - CALABRIA
Sognu o su risbijjianti
Considerazioni di un agricoltore che non si spiega il motivo dell'improvviso interesse per la categoria da parte di politici e politicanti
Dialetto: Calabria

Sognu o su risbijjianti
Fazzu l'agricoltori i quandu nascìa.

Pe cchistu mò moru i fami, ma quando ndi parru tutti si stuffanu d'i lamenteli.

Na matina, inveci, nesciu e nta chiazza sento gente chi parra ca s'annu ad aiutari sti poveri agricoltori.

Cangiu strata e trovu autri che parranu di stessi cosi e dinnu puru iri che nquarcosa s'avi a fare per l'agricoltori.

Mi siccai mu i sentu e mindi torno a casa.

Arumu u televisori e u primo canali parra di aiutari l'agricoltori; cangio canali, vaiu o ddui ed è u stesso discursu.
Ma chi cavulu succede? mi mento a girare ... u terzu, canali cincu, rete quattru, canale uno ... e supa a tutti u stesso discursu!

Ma chi ficiro? trasmettunu tutti assemi?

Incuminciu u dugniu i ... numera e strambiu ...

Mujjierma ed i fijji dinnu ca nescia pacciu e mi guardanu stranu e cu suspettu.

A stu puntu stutu tutto e nesciu, vaiu u voto ... nci su l'elezzioni!


Traduzione in italiano

Sogno o son desto
Faccio l'agricoltore da quando sono nato.

Per questo muoio di fame, tuttavia quando ne parlo tutti si stufano di sentire le mie lagnanze.

Una mattina, invece, esco in piazza e sento gente che dice che bisogna aiutare questi poveri agricoltori.

Cambio strada e trovo altre persone che parlano delle stesse cose e dicono anche loro che qualcosa si deve fare per gli agricoltori.

Mi sono seccato di sentirli e me ne torno a casa.

Accendo il televisore ed il primo canale parla di aiutare gli agricoltori;cambio canale vado al due e c'è lo stesso discorso.
Ma che diavalo succede? mi metto a fare zapping ... il terzo, canale cinque, rete quattro, canale uno ... e sopra a tutti lo stesso discorso!

Ma cosa hanno fatto? trasmettono tutti assieme (a reti unificate)?

Incomincio a dare ... i numeri ... dico parole senza senso ...

Mia moglie ed i miei figli dicono che sono uscito pazzo e mi guardano strano (sospettose).

A questo punto spengo tutto ed esco, vado a votare ... ci sono le elezioni.

Racconto inviato da: Franz Rodi-Morabito