POESIE - CAMPANIA
Se viene a Napule

Dialetto: Campania

Se viene a Napule
Se viene a Napule
ce stà ll’aria ‘e mare
‘n’addore ca se spanne
fino a dint’’e ccase.
E che luce che fà ‘o sole
‘ncielo pare ca’ ride
mentre ce manna calore
comm’a forza p’’a vita.
Se viene a Napule
ce truove l’alleria,
ce sò probleme gruosse
ma sò ‘e tutt’’a cumpagnia.
Nisciuno è maje sulo
simme tutte ‘na famiglia
‘na razza tante originale
ca nisciuno c’assumiglia.
Se viene a Napule
può ssentì ll’ammore
chillo ca’ nun se pava
chillo che stà dint’’o core.
Ce vulimme tutte bbene
tranne quacche “malamente”
ma pure ‘e meglie sciardine
teneno ll’evera fetente.
Se viene a Napule
nun te purtà niente
ca’ ce truove tutte cose
sole, ammore e allera gente.



Traduzione in italiano

Se vieni a Napoli
Se vieni a Napoli
ci sta l’aria di mare
un odore che si diffonde
fino a dentro le case.
E che luce fa il sole
nel cielo sembra che rida
mentre ci manda calore
che è forza per la vita.
Se vieni a Napoli
ci trovi l’allegria
ci sono problemi grossi
ma sono di tutta la compagnia.
Nessuno è mai solo
siamo tutti una famiglia
una razza tanto originale
che nessuno ci assomiglia.
Se vieni a Napoli
puoi sentire l’amore
quello che non si paga
quello che sta nel cuore.
Ci vogliamo tutti bene
tranne qualche “malamente”
ma pure i migliori giardini
hanno l’erba cattiva.
Se vieni a Napoli
non portarti niente
qui ci trovi tutto
sole, amore e allegra gente.



Racconto inviato da: Luciano Vetrone