POESIE - LIGURIA
Donne che sei
Scherzo 2: "Donne che sei oramai in po' stanche", letto bene, ha lo stesso ritmo di "Donne ch'avete intelletto d'amore"
Dialetto: Liguria

Donne che sei
Donne che sei oramai in po’ stanche
de anâ a catâ con poche palanche,
de fa i travaggi, de cuxinâ,
de portâ e scarpe da o caigà,
de aspetâ o maio cu l’è a a partia,
de pensà a i figgeu, de fa pulisia,
de fâ o travaggio fœa de cà
comme in favô co l’è da sbrigà…
l’è ‘na grassia che non ve desmenteghé de rie
e che avei a testa ciù dûa de prie,
dunque a st’óa a voscia liberté
a saieiva ciù lontann-a c’a a nu l’è!.


Traduzione in italiano

Donne che siete
Donne che siete ormai un po’ stanche
d’andare a comprare con poche “palanche”
di far i “lavori”, di far da mangiare,
di portar le scarpe a riparare (lett.dal calzolaio),
pensare ai bambini, far casa pulita,
d’aspettar il marito che è alla partita,
di fare un lavoro che non sia solo la moglie (lett.fuori di casa)
come lasciaste qualcun con le doglie… (lett.come una concessione da sbrigare in fretta)
di grazia che ancor ridere sappiate(lett: che non vi dimentichiate di ridere)
e che la testa tanto dura abbiate (lett: che abbiate la testa più dura delle pietre),
dunque a quest’ora la libertà
sarebbe più lontana ancor di qua. (lett: di quanto non sia)

Racconto inviato da: laila