POESIE - LIGURIA
Riveasca zeneize
Dialetto della Riviera Ligure di Levante
Dialetto: Liguria

Riveasca zeneize
Mi
son vegnûa chì da a rivëa
a a fin din vegio settembre,
e scibben che son innamoà de Zena
ghe saià sempre
drento de mi
quarcosa de levantin.
A settanni
me son sërrà in cà.
A lea finia in co a màina
e e torte dàina:
Oua
ghea solo
na ciasëta polverosa
sciaccà fra palazzi troppo erti.
A lè stæta dûa
ma son cresciûa fin troppo fïto!
E Zena mha piggiou pe a man,
intanto che se fâxeiva sempre ciù bëla

e mi sempre ciù vëgia.



Traduzione in italiano

Rivierasca genovese
Io
sono venuta qui dalla riviera
alla fine di un vecchio settembre,
e anche se amo Genova
ci sarà sempre
dentro di me
qualcosa di levantino.
A sette anni
mi son chiusa in casa.
Era finita con la spiaggia
E le torte di sabbia.
Ora
Cera solo
una piazzetta polverosa
schiacciata fra palazzi troppo alti.
È stata dura
ma son cresciuta fin troppo presto!
E Genova mha preso per mano
mentre si faceva sempre più bella
lei
e io sempre più vecchia.


Racconto inviato da: Laila