POESIE - SICILIA
Fìgghiu miu
Poesia ninna-nanna della zona di Acireale.
Dialetto: Sicilia

Fìgghiu miu

Fìgghiu miu, li tò capiddi
sunu aneddi, fila d'oru;
l'occhi tò sunu dui stiddi
chi mi dunanu ristoru:
ssa vuccuzza, quannu ridi,
pari un pau di paradisu:
ti fa' amari d'ogni cosa,
fìgghiu miu, dormi e arriposa.


Traduzione in italiano

Figlio mio

Figlio mio, i tuoi capelli
sono anelli, fili d'oro;
gli occhi tuoi sono due stelle
che mi danno ristoro;
codesta boccuccia, quando ride,
sembra un pavone del paradiso;
ti fai amare da ogni cosa,
figlio mio, dormi e riposa.




Racconto inviato da: Sconosciuto