POESIE - LOMBARDIA
Grijs
Il tramonto delle sere d'autunno può diventare una grande carica di energia dopo una grigia giornata di lavoro.
Dialetto: Lombardia

Grijs

Domà chi...sòta el nòster ciel
milion de formigh e cical
danà, senza guardal ò tocal
s'in sofegà dent'el sò vel.

Domà chi...tucc i avi operos,
senza vègh tròp temp per sognà
e minga tròp ròb de guardà
in quatà da on vel velenos.

Domà quand el vent furibond
el pitura de celest el ciel
la sera s'infoeuga el tramont.

El ghe ridà ch'el pòc o nient
butà in ch'el tòcch chi de mond
'pena a se per restà credent.


Traduzione in italiano

Grigio

Soltanto qui...sotto il nostro cielo
milioni di formiche e cicale
dannate, senza guardarlo o toccarlo
si sono soffocate dentro il suo velo.

Soltanto qui...tutte le api operose,
senza avere troppo tempo per sognare
e neanche troppe cose da guardare,
son coperte da un velo velenoso.

Solo quando il vento furibondo
dipinge di azzurro il cielo,
la sera s'incendia il tramonto.

E ci ridà quel poco o niente
buttato in questo pezzo di mondo
appena abbastanza per restar credenti.

Racconto inviato da: Loredana Moroni