POESIE - CALABRIA
Se 'nd'haju u moru

Dialetto: Calabria

Se 'nd'haju u moru

Se moru cumbojgghiatimi di pitti,
'ntra nu tambutu cu centu ricotti;
pe materazzu ddui longhi satizzi,
e pe coscina, ddui capuni cotti.

Contornatimi tuttu d'ova fritti,
e, pe acqua santa, lu vinu jcchiù forti,
mentitimi a menzu a ddui schetti:
dassati fari a mia sta mala morti.


Traduzione in italiano

Se dovessi morire.

Se muoio copritime di pizze,
in una bara ripiena di cento ricotte;
Come materasso due lunghe salsicce,
e per cuscini, due capponi cotti.

Contornatemi tutto di uova fritte,
e, per acqua santa, il vino più forte,
seppellitemi in mezzo a due zitelle,
lasciate fare a me questa brutta morte.


Racconto inviato da: Silvana Rechichi