POESIE - SICILIA
Mendicanti
Il mondo odierno gira veloce e impone ritmi "frenetici". Spesso le occupazioni-preoccupazioni personali ci spingono ad essere poco attenti nei confronti di chi ci sta accanto e dei suoi bisogni.
Dialetto: Sicilia

Mendicanti

'N poveru mendicanti,
Assittatu nta nu scaluni,
Stenni 'a sò manu
A tutti 'i viandanti.
Cù va di prèscia,
Cù fa l'indifferenti,
Ognunu tira avanti:
Tempu nun trova
Pri lu mindicanti.
Passa poi 'n cani,
Sulitariu e ramingu,
Cumprenni 'u bisognu,
Si ferma a' l'istanti
E si rannicchia
Vicinu ò mendicanti.
Abbajannu, sbattennu 'a cuda
A modu sò pari dicennu:
- Nun ti scantari!
Ti fazzu cumpagnia!
Mendicanti d'affettu
Sugnu propriu comu a tia -.



Traduzione in italiano

Mendicante

Un povero mendicante,
Seduto su uno scalino,
Stende la sua mano
A tutti i viandanti.
Chi va di fretta,
Chi fa l'indifferente,
Ognuno tira avanti:
Non trova il tempo
Per il mendicante.
Passa poi un cane,
Solitario e randagio,
Comprende il bisogno,
Si ferma all'istante
E si rannicchia
Vicino al mendicante.
Abbaiando, scodinzolando la coda
A modo suo sembra dire
- Non ti spaventare!
Ti faccio compagnia!
Mendicante d'affetto
Sono proprio come te -.


Racconto inviato da: Aurora Spina