POESIE - LAZIO
Mimi

Dialetto: Lazio

Mimi

Mimi, la mia gattina,
al risvejo la matina,
tutta pelo e strusciatine,
me riempie de moine.
"Si le coccole me fai,"
fuseggiando ner via vai,
nun te ne pentirai.",
sembra dimme cor musetto birichino e n pò furbetto.
E così er maggico rituale,
diventato ormai usuale,
s'arricchisce der sapore,
d'un attimo d'amore.


Traduzione in italiano

Mimi

Mimi, la mia gattina,
al risveglio la mattina, tutta pelo e strofinamenti, mi riempie di effusioni.
"Se mi fai un po' di carezze,
facendo le fusa nel seguirmi,
non te ne pentirai",
sembra dirmi col musetto birichino e un po' furbacchione.
E così il magico rituale,
diventato ormai usuale,
si arricchisce del sapore,
di un attimo d'amore.

Racconto inviato da: Giulio Capone