POESIE - MOLISE
Duorme,fegliucce biélle

Dialetto: Molise

Duorme,fegliucce biélle

Duorme,fegliucce biélle,giglie d'ore,
ca tata nen 'nge sc-tà,é iute fore.
Se se n'è iute 'ngià lassate suole,
ca cià lassate a té che ce cunzuole.
Me sc-tesse 'ccand'a té sera e matina
pérò..nen cresce sola la granina.
Duorme,fegliucce bielle,figlie d'ore,
duorme,sciabbeneditte,a tutte l'ore.
Chiude chiss'uocchie belle ,'mbrescia,figlie
ca se ce penze..n'ajja fà de miglie.
La vigna aspetta la pota alla Marella,
duorme,mammuccia sajja,vocca bella.
Rhu Pezz'Anghille aspetta le semiende
e se ne jétte nn'arraccolghe niende.
Duorme,nné me uardà,sciore ,sciurille,
te pozza menì 'nzuonne l'Angelille;
te pozza dà rhu suonne e rhu repose,
davéndre a nu ciardine che le rose.


Traduzione in italiano

Dormi figlio bello

Dormi figlio bello, giglio d'oro
che babbo non c'è, è andato fuori(all'estero)
Se ne è andato non ci ha lasciato soli
perchè ci ha lasciato te che ci consoli.
Starei accanto a te sera e mattina
però non cresce solo il grano
dormi figlioletto bello, figlio d'oro
dormi sii benedetto in tutte le ore
Chiudi quegli occhi belli,presto,figlio,
che se ci penso... debbo farne di miglia
La vigna aspetta la potatura alla Marella
dormi mammina sua, bocca bella
Il Pezzo Anchillo aspetta la sementa
e se non getto non raccolgo niente.
Dormi,non mi guardare,fiore,fiorellino
possa venirti in sonno l'Angioletto:
possa darti il sonno ed il riposo,
dentro un giardino con le rose.

Racconto inviato da: Michele di Ciero