POESIE - MOLISE
Luglio

Dialetto: Molise

Luglio
Na luna ròscia nasce a la mundagna:
luna chjena, ru ciele de crestalle.
Na nuttata avvamba de calle
la cambagna,
speranza
d'abbundanza
a la fatìa.
Rhu viende move l'òre de le grane:
na pruméssa de pane prefumate.
Sanda Lucia é vvalle d'ore
de chesta gende
fatiatora,
ndò lu Verrine,
striscia d'argiende,
canda sgrizza e scroscia
l'acqua chjara
pe mmiez'a la pretara.
Nu passarieglie suletarie
na manengunìa d'amore
redice a ll'àrie.
Ze stempera rhu core
e vvive
ciende mutive
ciente culture
ciend'adduore
de jéeve a sciure.


Traduzione in italiano

Luglio
Una luna rossa nasce alla montagna
luna piena,un cielo di cristallo.
La notte avvampa per il caldo
la campagna,
speranza
di una abbondanza
dopo tanto lavoro.
Il vento muove l'oro(le spighe) del grano:
la promessa di un pane profumato.
Santa Lucia è la valle d'oro
di questa gente
lavoratrice,
dove il Verrino(fiume),
striscia d'argento,
canta, sprizza e scroscia
l'acqua chiara
in mezzo al pietrame.
Un passerottino solitario
un passione d'amore
racconta all'aria.
Si intenerisce il cuore
e vive
cento motivi
cento coltivazioni
cento odori
di erbe e di fiori
striscia

Racconto inviato da: Camillo Carlomagno