POESIE - EMILIA ROMAGNA
Albur

Dialetto: Emilia Romagna

Albur
L'è incantevul
al silensi di toe oc
intant ch'el ciel
l'arviv al respir
dla matina.
L'aria
inturn'al coer
l'è invisibila
cm'en prufeum pena fiurì
ma l'as cnos
cm'en vul sparpagnà
ad nuoli celesti.

Lentament
a vedi rinverdir
i nostar gest
fat ad lusz incora neuva

cme cal dè

c'as siom arcurdà
ad vardaras
intant ch'el sul
fastand
al sa spusava.


Traduzione in italiano

Albore
E' incantevole
il silenzio dei tuoi occhi
mentre il cielo
rivive il respiro
del mattino.
L'aria
intorno al cuore
è invisibile
come un profumo appena fiorito
ma riconoscibile
come un volo sparso
di nuvole azzurre.

Lentamente
vedo rinverdire
i nostri gesti
fatti di luce ancora nuova

come quel giorno

che ci siamo ricordati
di guardarci
mentre il sole
festeggiando
ci sposava.

Racconto inviato da: Vanni Giovanardi