POESIE - MOLISE
Dduje mute

Dialetto: Molise

Dduje mute
Te vulesse dice te vuòglie bbene.
Me vulìsse dice pur'ije a te.
I' nèn dice niènte,te guard'èppène.
tu nèn te rèsiénte: sie' com'è me.
Se sèpèsse dice che core e mènte
nèn so' maj felice pènzann'a tte,
se potesse dice come te sènte
dent''u cuorpe mije vèniss''a me?
M'hanne rutti'i vracce cècàle e rille.
M'èddòrme 'nu jàcce senze de te.
N'ze parle d'amore,vasce pà facce:
sie''n aghe nu' core,more pe' tte.
I' vuòglie che tu me vuò mè sème dduj mute.
Tu vuo' che i' te vuòglie mè sème dduj mute.
'U sole nèn rèscalle e a nèglie ammant''u mare,
'i stèlle nèn sò chiare,'stu core vò pèrlà:

mè sème mute,
nuj sème mute,nuj sème dduj mute.


Traduzione in italiano

Due muti
Ti vorrei dire ti voglio bene
Mi vorresti dire pur'io a te
Io non dico niente,ti guardo appena,
tu non te la prendi:sei come me
Se sapessi dire che cuore e mente
non sono mai felici pensando a te
se potessi dire come ti sento
dentro il corpo mio verresti da me?
M'hanno rotto le braccia cicale e grilli.
M'addormento nel ghiaccio senza di te
Non si parla d'amore,baci per il volto
sei un ago nel cuore, muoio per te
Io voglio che tu mi voglia ma siamo due muti
Tu vuoi che io ti voglia ma siamo due muti
Il sole non riscalda e la nebbia ammanta il mare
le stelle non sono chiare, questo cuore vuol parlare

ma siamo muti,
noi siamo muti,noi siamo due muti.

Racconto inviato da: da F.C. - di Giose Rimanelli