POESIE - PIEMONTE
E pegögiu e a prusa

Dialetto: Piemonte

E pegögiu e a prusa
Dialetto di Serravalle Scrivia (Alessandria)

Ogni vota ti ghè a sküsa

È pegögiu ug disa a prusa:

A tö spetò per tüta a sàia

'Nt' in culetu d'ina maia,

Quande pö l'è gminsò a festa

Um è tukò satòghe 'ntesta.

A lö splisgò abretiu, a cosu

'Ntee ku püsu è suta u nosu,

'Nta fròunte e drè l'uegia

l'è skatò sù kmè na skegia

T'avesi vistu l'avukatu

Ku gratòva kmè 'n sacràtu!

U kristòva ai sete cieli

E u se s'ciankòva fèin i kaveli!

'Nvece , a prusa, a l'ùa du tè

A s'è 'nfiò 'nt'in dekultè:

L'à skuvertu tüte strete

Ina bèla kùbia 'd tete.

Due murdiè, pö skapa via

Se nò ug ciàpa a frenesia.

A se sposta 'n po' pü 'n zù

Fèina 'n sima a è s'ciap d'eè kù:

A la svelta dui punsiòuni

E sübtu via a skivò i patòuni!

A grata svelta kmè n'usesa

Tüta rusa, a duturesa:

'na màun davàunti e l'otra 'd drè

as grata u stomgu e 'n te panè.

A prusa ag disa 'nku pegögiu

' Ntàuntu ki se 'nfiava 'nt'in bögiu:

"L'è 'na gràun sudisfasiòun

pudài kreò 'st' agitasiòun,

pè skampò ug vö esperiainsa

'n po' 'd furtöina e da pasiainsa..."



Traduzione in italiano

Il pidoccho e la pulce


Ogni volta trovi una scusa,

dice il pidocchio alla pulce:

T'ho aspettata per tutta la sera

Nel colletto d'una maglia.

Quando poi è iniziata la festa

Mi è toccato saltargli in testa.

Ho pizzicato come veniva, a caso,

dove ho potuto e sotto il naso,

nella fronte e dietro l'orecchia,

è schizzato su come una sceggia.

Avessi visto l'avvocato

Si grattava come un orso!

Bestemmiava i sette cieli

E si strappava perfino i capelli!

Invece, la pulce, all'ora del tè

S'infilò in un decoltè:

Ha scoperto tutte strette

Una bella coppia di tette.

Due morsicate, poi scappa via

Senò le prende la frenesia.

Si sposta un po' più in giù

Fino in cima alle chiappe del culo.

Alla svelta, due succhioni

E subito dopo a schivar gli schiaffoni!

Si gratta svelta com'una ossessa

Tutta rossa la dottoressa:

Una mano davanti e una di dietro

Si gratta il petto ed il paniere.

La pulce dice al pidocchio,

mentre si nasconde in un buco:

" E' una grande soddisfazione

poter creare quest'agitazione,

per sopravvivere ci vuole esperienza,

un po' di fortuna e un po' di pazienza..."


Racconto inviato da: Gianni Bobbio