POESIE - LAZIO
Volà

Dialetto: Lazio

Volà
Vedè la vita co’ l’occhi de ‘sta età
cor velo de illusioni che s’è torta,
te pare mo’ che sia a prima vorta
che te solletica a libbertà.

Fa fuggì er tempo a stasse a preoccupà
de li problemi strani d’ogni sorta,
de fronte a n’esistenza tanto corta,
nun te lo spieghi qualo senso c’ ha.

Co’ l’anima che spigne, la riggione,
e la reartà che frena, l’incoerenza,
la voja de volà, l’indecisione.

Ma è ‘n battito de ali, è fantasia,
che brucia pe’ n’istante la coscienza
e s’arifuggia drento ‘na poesia.


Traduzione in italiano

Volare
Guardale la vita con gli occhi di questa età
priva del velo di illusioni che aveva
mi sembra ora che sia la prima volta
che mi solletica la libertà

Far fuggire il tempo preoccupandosi
dei problemi strani di ogni sorta
di fronte a una esistenza tanto corta
non mi spiego che senso ha.

L'anima spinge, ma c'è la ragione,
la realtà mi frena, ma sono incoerente,
la voglia di volare, la mia indecisione.

Ma è un battito di ali, è fantasia,
che brucia per un istante la coscienza
e poi si rifuggia dentro una poesia.

Racconto inviato da: Nolvio