RACCONTI - SICILIA
Unni vai famigghia?
Si evidenziano problemi di Fede.
Dialetto: Sicilia

Unni vai famigghia?
Spissu parrannu cu' l'amici sicci dumanna:Unni va 'a famigghia oj. Si sa ca' tra i famigghi ca' si ricunu cristiani si pò virriri na vita senza firi,Purtroppu si tratta ri'modu ri viviri assai pe' fatti so', 'pi cumminienza addiventa 'u portu sicuru e u passaggiu ubbligatu quannu si cerca ri viviri mumenti assai difficili, in modu ri uttinirichiddu ri cui s'avi ri bisognu. 'nti autri mumenti: chiddi ro binessiri, ro successu,ra sirenità a firi javi picca 'ntiressi, anzi nun ci trasi 'ppinenti. C'è 'nveci ri riflettiri, pirchì si ni sentunu tanti ri affermazioni particulari, 'pi esempiu tra l'amici occarunu rissi: ma chi ci trasi a firi ca' me vita? Chi ci trasi a Cresia che me ricisioni? Cu' su sti parrini ca' na 'ntirveniri 'ti custioni ca' su persunali mei o ra me famigghia. Riflittennuci addiventa 'mpurtanti e 'ndisoinsabili arrivari e mettiri 'nto menzu co' Vangelu, ca' so forza i giurizi, i ditirminazioni, i'ntiressi, i pinzera, tuttu chiddu ca' pinzamu che cosi ca' 'ntiressanu a livellu umanu ca' su 'ncuntrastu ca' Parola ri Diu e co disignu 'pi salvarini.M'accorgiu ca' l'impegnu 'pi fari na' firi ri omminu e di famigghi ri ommini 'nte firi e a vuluntà ra nova evangilizzazzioni 'nto senzu ri na rinnuvata fidiltà 'o Vangelu ri Gesù. Sebbeni oj pari ri assistiri a na nova dumanna riligiusa, 'pi curpa ri autri riligioni 'nsiriti 'nto cuntestu suciali. S'avissa sturiari attintamenti la valenza 'pi capiri finu a chi puntu si tratta ri dumanna ri firi o ri siri riligiusi: Lassu a vujautri 'u riflettiri e putiri rapiri 'na riscussioni.


Traduzione in italiano

Dove vai famiglia?
Spesso chiacchierando con gli amici si chiede: Dove va la famiglia oggi. Si sa che anche tra le famiglie che si dicono cristiane si può constatare una vita senza fede, Purtroppo si tratta di un modo di vivere assai opportunistico, in effetti la fede diventa il porto sicuro e il passaggio d’obbligo quando si vivono momenti molto difficili, al fine di ottenere quello di cui di ha di bisogno. In altri momenti: quelli del benessere, del successo, della serenità la fede ha poca importanza, anzi non c’entra nulla.C’è realmente da riflettere, perché se ne sentono tante di affermazioni particolari, per esempio tra gli amici qualcuno disse: ma cosa c’entra la fede con la mia vita? Cosa centra la Chiesa con le mie decisioni? Cu’ su ‘sti parrini- chi sono questi preti che debbono intervenire su questioni che sono mie personali o della mia famiglia.Riflettendo diventa importante e indispensabile raggiungere e quasi sconvolgere attraverso il Vangelo, mediante la sua forza i criteri di giudizio, i valori determinanti, i punti di interesse, le linee di pensiero, tutto ciò che ci ispira attraverso le fonti e i modelli dell’umanità che sono in contrasto con la Parola di Dio e con il disegno di salvezza.Mi accorgo che l’impegno di promuovere una fede adulta e di famiglie adulte nella fede è l’obiettivo della nuova evangelizzazione nel senso di una rinnovata fedeltà al Vangelo di Gesù. Sebbene è vero che oggi sembra di assistere a una rinnovata domanda religiosa, Probabilmente in conseguenza di nuove religioni inserite nel contesto sociale. Occorre studiare tuttavia attentamente la valenza per comprendere fino a che punto si tratti di domanda di fede o di religiosità. Lascio a voi il riflettere e l’apertura di un dibattito.



Racconto inviato da: Paolo Campisi