POESIE - CALABRIA
Veni cumpari, rumani t'invitu.
Un furbo invita a pranzo a spese dell'invitato.
Dialetto: Calabria

Veni cumpari, rumani t'invitu.
Veni, cumpari, rumani t’invitu,
Portati pani ca ‘u meu è mucatu,
Purtati vinu ca’ ‘u meu e acitu,
Purtati casu ca’ ‘u meu è salatu.
Veni cumpari, rumani t’invitu.



Traduzione in italiano

Vieni compare, domani t'invito.
Vieni compare, domani t'invito,
portati il pane che il mio è ammuffito,
portati il vino che il mio è aceto,
portati il formaggio che il mio è salato.
Vieni compare, domani t'invito

Racconto inviato da: anonimo