POESIE - CALABRIA
Facci brutta
Canzone di sdegno dell'innamorato respinto che si comporta come la volpe con l'uva.
Dialetto: Calabria

Facci brutta
Facci brutta, facci di mimìu,
pari chi ti fici lu babau,
ti fici lu riavulu e fuj,
ti v itti chidda prena e ddisertau;
la mamma chi ti fici fu magara,
idda ti fici mi cogghi citrola.
Mentiti sutta nu culu di caddara,
e di lu scagghiu non nesciri fora.


Traduzione in italiano

Faccia brutta
Faccia brutta, faccia di gufo,
sembra che ti abbia fatto il Babau,
ti ha fatto il diavolo e poi è scappato,
ti ha visto una donna incinta e poi ha abortito;
la mamma che ti ha fatto era una strega,
lei ti ha fatto perché tu raccolga i cetrioli.
Mettiti sotto il fondo della caldaia
e dalla vergogna non uscire fuori.

Racconto inviato da: anonimo