POESIE - CALABRIA
O facci d'un curnutu pacciu, pacciu
La risposta della ragazza che si era sentita offesa da apprezzamenti negativi sul suo aspetto fisico da un giovane spasimante respinto.
Dialetto: Calabria

O facci d'un curnutu pacciu, pacciu
O facci d'un curnutu pacciu pacciu,
a la me facci mintisti difettu?
Si vegghiu ddocu l'occhi ti li cacciu,
li carni ti li tiru pezzu pezzu;
u pilu ti lu sciuppu di lu to mustazzu, nu lazzu mi lu fazzu pu me corpettu.


Traduzione in italiano

O faccia di un cornuto pazzo, pazzo
O faccia di un cornuto pazzo pazzo,
hai trovato difetti nel mio viso?
Se vengo da te ti cavo gli occhi,
la carne ti strappo pezzo a pezzo;
ti stacco i peli dei tuoi baffi,
un laccio ne faccio per il mio corpetto.

Racconto inviato da: Anonimo