POESIE - CALABRIA
Catarra d'oru
Un cantante girovago si presenta.
Dialetto: Calabria

Catarra d'oru
Catarra d'oru e citula d'argentu,
facitimi nu sonu mpiriali, canzuni 'ndaiu a diri cchiù di centu,
mi schiatta cu' non mboli e parra mali.
Jeu su' comu lu lupu e passu lentu,
e no mi spagnu s'abbaiunu li cani,
li cosi fazzu a tempu e mai mi pentu:
senza livatu non si faci pani.


Traduzione in italiano

Chitarra d'oro
Chitarra d'oro e cetra d'argento,
fatemi un suono imperiale,
canzoni ne devo cantare più di cento
e crepi chi non vuole e dice male.
Io son simile al lupo e procedo a passo lento
e non ho paura dell'abbaiare dei cani,
le cose le faccio a tempo debito e non mi pento mai:
senza lievito non si può fare il pane.