POESIE - SICILIA
SULI R’AUSTU
Ricordi vissuti al sole d'agosto.
Dialetto: Sicilia

SULI R’AUSTU
Suli,
vulissi bruciari
‘u ‘nfucatu to solu
ca cinniri mi fa addivintari
e doppu nenti.
Vulissi viviri n’ta funtana ri latti
ra galattica strada,
unni tu!,…
nigu assai compari.
Vulissi mettiri
a me pulvini
‘nte to calurusi raggi
e bruciari ‘u CORI
ri na fanfariusa picciotta:
VALERIA
E,…aspettu
comu ‘npicciriddu spirdutu ‘nto voscu
tra fitti ‘rrami e fitti fogghii
ri arvuli antichi,
unni comu filazza roru
abbrucia ‘a ligna misa ‘nzemi
r’ammucciati………
NOSCI ‘NCONTRI.
E, sutta ‘a ranni lenti cilistiali
“TU” puntu ri focu
‘nciammi stu miu
RANNI AMURI.



Traduzione in italiano

SOLE D’ AGOSTO
Sole,
vorrei baciare
l’infuocato tuo suolo
che cenere mi rende
e poi un nulla.
Vorrei bere alla lattea fonte
Della galattica via,
dove tu!,…
microcosmico appari.
Vorrei immergere
il mio pulviscolo
nei tuoi accaldati raggi
e bruciare il CUORE
di una bisbetica ragazza:
VALERIA
E,… attendo
Come bimbo sperduto nel bosco
Tra fitti rami e fitte foglie
Di alberi secolari
Dove come spiraglio d’or
Arde la legna accatastata
Dagli appartati……..
NOSTRI INCONTRI.
E, sotto la grande lente celestiale:
“TU” punto focale
infiammi questo mio
GRANDE AMORE.


Racconto inviato da: Paolo Campisi