POESIE - CAMPANIA
Voce
Una voce maliziosa e crudele gioca col cuore del poeta.
Dialetto: Campania

Voce
Voce
ca doce
te stienne 'int' 'o core...E comme 'o ssaie fa!

Tu trase
e puorte 'o ricordo 'e 'nu vase,
'e 'n'ora d'ammore...
Ma che 'nfamità!

Si pe' 'nu mumento
t'afferra 'stu core,
tu ride e scumpare,
tu ride e io moro
cuntento...


Traduzione in italiano

Voce
Voce
che dolce
penetri nel cuore. Come sei abile...

Tu entri
e porti il ricordo dei baci
e delle ore d'amore.
Ma che malvagità è la tua.

E se per un attimo
il cuore ti afferra,
tu ridi e scompari,
e mentre tu ridi, io muoio.

Racconto inviato da: Antonio Portolano