POESIE - SICILIA
Pattiri...
Quando le forze incominciano a mancare che vale restare? La speranza è una che Dio ti dia la possibilità di vederlo.
Dialetto: Sicilia

Pattiri...
Muggheri mia nedda
vinni lu tempu
ca taja lassari
Ti raccumannu
mettili ‘nti ‘ncantiddu
Ri la to sipultura:
Stp’afflitti ossa.
Tu mi dimanni
Prichì maritu miu
L’aja ‘ffari
L’affari a mugghreri
pirchì
aju oramai persu
la vista e la ‘ntisa
mi pisciu ‘ncoddu e
vagnu lu lettu
Lu tumuri ca è
‘nti lu ciriveddu
mi camelia
Chi stagghiu a fari ‘nti sta terra?
Quannu ‘mpi vuluntà
ri lu ristinu , tuttu è…
Contro ri mia
Forsi…, magari…
Sta PUISIA.



Traduzione in italiano

Partire...
Moglie mia bella
venne il tempo
che ti debbo lasciare.
Ti raccomando
mettili in un angolo
della tua sepoltura:
queste misere ossa.
Perché marito mio
lo debbo fare
Lo devi fare moglie
Perché
Ho oramai perso
la vista e l’udito
mi faccio la pipi addosso e
bagno il letto
Il tumore che è
nel cervello
mi fa male
Che sto a fare in questa terra?
Quando per volontà
del destino, tutto è…
Contro di me
Forse…,anche…
Questa POESIA.


Racconto inviato da: Paolo Campisi