POESIE - CAMPANIA
Luna ‘ncantatóra
E' un invito alla luna a schiudere i cuori , a conquistare anche gli animi più duri e piegarli al fascino dell'amore.
Dialetto: Campania

Luna ‘ncantatóra
Pe tramente ca ‘o sole s’arretìra
pecchè hâ fatto ‘a parta soja
s’affacceno, a migliàra,
‘e stelle ncielo
e doppo tanta giravòte
attùorno a luna
se pigliano pe mmano
e dóce dóce lle cantano
sta canzona:
“Luna ncantatóra,
ca luce nmiezo ‘o cielo,
affàta l’omme sprùcete,
annètta ll’uocchie nfuse
pî llacreme cucente
‘e buscìe e tradimente,
fa pittà stu quatro ‘e fata
fa cagnà st’ammore “ngrato”.



Traduzione in italiano

Luna incantatrice
Mentre il sole si ritira
perché ha già fatto la sua parte,
si affacciano a migliaia
le stelle in cielo
e, dopo tante piroette
intorno alla luna
si prendono per mano
e dolcemente le cantano
questa canzone:
“Luna incantatrice,
che brilli lassù nel cielo,
conquista l’uomo duro,
tergi gli occhi gonfi
di lacrime cocenti
per bugie e tradimenti,
dipingi questo quadro magico
correggi questo cuore ingrato


Racconto inviato da: Rosalia D'Ambrosio