POESIE - LIGURIA
Campùsantu in riva a-mô

Dialetto: Liguria

Campùsantu in riva a-mô
Campusàntu in riva a-u mô:
chì u sain che strina l’erba,
röde cruxi e miagge in gïu.

Drentu a sciocca aïena fïna
morti antighi e morti nêuvi;
agugette i-àn d’inturnu,
e sciascetti negri e gianchi
e fï d’aighe trasparenti.

U l’è in triste campusàntu:
e-u mô immensu ghe cianzucca
cu-e sò âegue lì vixin.



Traduzione in italiano

Camposanto in riva al mare
Camposanto in riva al mare:
il salino (=sain) strina (=strina) l’erba,
erode croci e muri attorno.

Dentro la soffice (=sciocca) sabbia (=aïena)
morti antichi e morti nuovi;
conchigliette (=agugette) hanno intorno
e sassi (=sciascetti) neri e bianchi
e fili di alghe (=aighe) trasparenti.

E’ un camposanto triste:
e il mare immenso che piagnucola (=cianzucca)
con le sue acque lì vicino.

Scritta il 22 settembre 1954


Racconto inviato da: Luigi Panero de Leua