POESIE - SICILIA
A SIRA
Si evoca una sera,in un paese di mare. I versi sono relativi a tempi più lontani.Quando la luna è alta alcuni tipi di pesca non si possono praticare.Sono tutti riuniti
Dialetto: Sicilia

A SIRA
A sira scinni,
a luna è ghiauta
e i riti sunnu arribbati.
I carseuddi jocanu,
a si mucciari.
L'ariddi cantanu
'nte livari.
I piscaturi ghiocunu 'e carti.
E lo zu Roccu prima
si fa priari,poi 'ntona
a sunari.
I mugghieri cuntanu i so fatti
-Oggi u muntagnaru da cucuzza gialla
ni vulia chiù caru-
Poi vardanu versu supra
unni a calata.
-Carusi l'aria è ferma.
dumani è caudduni-
-Ci fa u tempu pi bagnanti.-


Traduzione in italiano

LA SERA
La sera scende,
la luna è alta
e le reti sono raccolte a riva.
I ragazzini giocano,
a nascondino.
I grilli cantano
nel terreno degli ulivi.
I pescatori giocano a carte
E lo zio Rocco prima si fa pregare,
poi intona a suonare.
Le mogli raccontano dei fatti loro.
-Oggi il contadino
vendeva la zucca gialla
più cara di ieri-
Poi guardano verso la vallata.
-Ragazzi,l'aria è ferma-
-Fa il tempo buono per i turisti.



Racconto inviato da: maria francesca falcone